News

Nell’emergenza Covid Athesis sostiene la scuola

Tre iniziative a favore degli studenti

Nell’emergenza Covid Athesis sostiene la scuola

Una serie di iniziative uniche e di grande utilità sociale, per far fronte all’emergenza Covid in questo momento di difficoltà per il sistema scolastico. È partita ufficialmente la seconda edizione di ViOrienta, il Festival della Scuola dedicato all’orientamento formativo, organizzato da Il Giornale di Vicenza con lo scopo di creare un punto d’incontro tra mondo dell’istruzione e famiglie, un ponte digitale per aiutare i più giovani a scegliere la scuola superiore. E poi, due raccolte di beneficenza per installare termoscanner nelle scuole veronesi e bresciane.

Verona, 3 dicembre 2020. Lo scorso anno la prima edizione di ViOrienta, svoltasi alla Fiera di Vicenza il 22 e 23 novembre, ha avuto un particolare successo: seimila metri quadri di esposizione, oltre quaranta stand di scuole e istituzioni, ma soprattutto più di 5 mila visitatori tra genitori, insegnanti e studenti interessati all’orientamento verso la scuola superiore. Un’iniziativa che non esisteva nel vicentino, realizzata da una gruppo media come Athesis-Il Giornale di Vicenza che non è solo più editore ma attore dello sviluppo del territorio, e che è stata promossa a pieni voti da pubblico e addetti ai lavori. Ad arricchire l’evento una serie di incontri con esperti e professionisti del settore, focus sull'orientamento e su temi d’interesse per i ragazzi: educazione digitale, alternanza scuola-lavoro, metodo di studio, difficoltà di apprendimento.  

L’edizione di quest’anno di ViOrienta – Il Festival della Scuola, invece, prevede un programma fitto di appuntamenti per una digital edition che accompagna i ragazzi da novembre 2020 a gennaio 2021. Accedendo al sito del quotidiano www.ilgiornaledivicenza.it, alla sezione ViOrienta, gli studenti possono chiarirsi le idee sul proprio percorso formativo. Oltre a consultare le schede con le offerte formative degli istituti vicentini, ogni mercoledì mattina, su prenotazione, i circa 5mila studenti delle scuole medie vicentine possono ricevere live consigli e informazioni sulle possibilità di scelta e sulle potenzialità del mondo del lavoro interagendo, nel corso di 10 incontri di un'ora e mezza ciascuno, con professionisti del se­ttore quali pedagogisti, psicologi e imprenditori. Fra i relatori consulenti scientifici di interesse nazionale come Gianni Zen, ex dirigente di Istituti Superiori Vicentini (Brocchi e Rossi) già consulente per il Ministero dell’Istruzione, Stefano Coquinati, pedagogista e membro del tavolo tecnico del Ministero dell'Istruzione per le emergenze educative, e Oscar Miotti, psicologo dell’Orientamento, vice presidente dell’Ordine degli Psicologi del Veneto. Ad ogni lezione partecipano un paio di ospiti-testimonial del mondo dello spettacolo, della cultura, dello sport, delle istituzioni che raccontano e ricordano la loro esperienza al momento della prima "grande scelta" della vita e spiegano come la scuola superiore ha influito sulla loro scelta professionale definitiva.

Nel pomeriggio, tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle 18 alle 19.30, spazio ai Digital Open Days: in dire­tta dall’Auditorium del quotidiano 33 istituti superiori di Vicenza e provincia aprono virtualmente le porte delle proprie sedi a genitori e futuri studenti. I Digital Open Days sono live sul sito ilgiornaledivicenza.it e sulla pagina Facebook del quotidiano. Inoltre, ragazzi e famiglie hanno la possibilità di interagire inviando le proprie domande al numero WhatsApp dedicato.

Vi-Orienta è il perfetto esempio di come un editore moderno deve interpretare il proprio nuovo ruolo, che è quello di chi le cose non solo le racconta, ma materialmente le fa mettendo insieme le forze migliori del territorio. L’evento, infatti, gode del patrocinio e del sostegno della Provincia e del Comune di Vicenza. Ne sono main partner Gruppo AIM e le cinque Banche di Credito Cooperativo della Provincia di Vicenza: Banca Alto Vicentino, Banca delle Terre Venete, Banca San Giorgio Quinto Valle Agno, Banca del Veneto Centrale e BCC Vicentino- Pojana Maggiore. Partner dell’iniziativa Confartigianato Vicenza e CISL Vicenza.

L’impegno del Gruppo editoriale Athesis a favore dell’istruzione, e più in particolare nell’ambito della sicurezza degli studenti, non si limita alla provincia vicentina, ma abbraccia anche quella bresciana e veronese con un’iniziativa promossa rispettivamente dai quotidiani di riferimento Bresciaoggi e L’Arena.

Si è da poco conclusa riscuotendo grande partecipazione Bresciaoggi per la vita, la raccolta benefica promossa dal giornale bresciano in collaborazione con l’U­fficio Scolastico Territoriale di Brescia. L’obiettivo fornire un aiuto concreto alle scuole del territorio. Devolvendo il 30% dell’incasso pubblicitario di tutti i clienti della concessionaria Publiadige che nella settimana tra il 23 e il 29 novembre hanno aderito all’iniziativa, Bresciaoggi donerà a ben 136 istituti scolastici di Brescia e provincia un dispenser automatico di gel sanificante per mani con misurazione della temperatura.

Uno straordinario risultato che si propone di ottenere anche il giornale L’Arena con l’analoga raccolta fondi Verona per la vita a sostegno dell’istruzione scaligera, in programma dal 14 al 27 dicembre. Anche in questo caso, il 30% dell’incasso pubblicitario dei clienti che prenderanno parte all’iniziativa benefica sarà destinato all’acquisto di misuratori di temperatura e dispensatori di gel, che verranno donati alle scuole di Verona e Provincia. Le pubblicità aderenti al progetto verranno contrassegnate dal logo dell’iniziativa, un simbolico cuore rosso. Verona per la vita vede la preziosa collaborazione dell’Ufficio Scolastico VII d’Ambito Territoriale di Verona.

Condividi