News

Athesis è tra i 24 editori europei di Table Stakes Europe

Athesis è tra i 24 editori europei di Table Stakes Europe

WAN-IFRA annuncia i 24 editori provenienti da 12 paesi diversi che parteciperanno al terzo round del programma Table Stakes Europe. Il Gruppo editoriale Athesis, primo editore locale nell’ultima classifica Audiweb, è l’unico publisher italiano a partecipare.  Si unirà a una community di oltre 200 professionisti dell’editoria e del digitale e alle 35 testate giornalistiche che già hanno preso parte al programma dedicato alla digital revenue growth e alla digital trasformation nel settore dei media.
Table Stakes Europe è un’iniziativa di WAN-IFRA, World Association of News Publishers, in collaborazione con Google News Initiative. È un programma di coaching per tutti gli editori regionali e locali che va a identificare e quindi colmare le carenze rispetto a sette sfide chiave: le cosiddette 'table stakes', dall’omonima regola del gioco del poker.
I partecipanti devono intraprendere iniziative specifiche di gestione del cambiamento, come la diversificazione dei ricavi, l'adozione di nuove piattaforme digitali e l’ampiamento delle audience. Ciascun editore ha individuato team multidisciplinari che seguiranno un programma di 12 mesi e iniziato lo scorso 7 dicembre.  
Proprio in questi giorni il Gruppo editoriale Athesis si è confermato il primo editore locale e il 35° a livello nazionale nella classifica pubblicata da Prima Comunicazione dei TOP editori Audiweb, powered by Nielsen. «Chiudiamo un anno in cui tutti gli indicatori del digitale sono in forte crescita rispetto al 2020: raccolta pubblicitaria, subscriptions, traffico dei siti» commenta Annalisa Procopio, Chief Marketing Officer del Gruppo «Ancora di più, quindi, è fondamentale partecipare a programmi come il TSE nel corso dei quali coach di altissimo livello e il confronto con altri editori europei arricchiscono tutti i team coinvolti (redazioni, marketing & sales, data, It): il nostro obiettivo è quello di creare contenuti di qualità informativa sempre più valida e utile sia per i lettori sia per gli inserzionisti».
«Molti acceleratori fanno un buon lavoro nel trasmettere le tecniche per guidare le strategie legate al funnel. Table Stakes Europe ha un approccio molto più profondo e soprattutto, più sostenibile, per le aziende partecipanti. Tutto ciò è dimostrato empiricamente: gli editori che hanno partecipato a Table Stakes hanno costantemente ottenuto risultati migliori di quelli di editori che non vi hanno partecipato. Le tecniche non trasformano le imprese. Table Stakes Europe invece ci riesce» commenta Vincent Peyrègne, CEO di WAN-IFRA.

Il programma è guidato da Doug Smith insieme a un team di cinque coach esperti tra cui Valérie Arnould, Alexandra Borchardt, Pepe Cerezo, Lyndsey Jones e Stéphane Mayoux. Consulenti specializzati e altri editori da tutto il mondo si uniranno, inoltre, nel corso del programma.
«Vogliamo continuare a supportare gli editori di tutte le dimensioni nella costruzione di un futuro sostenibile, in particolare aumentato i ricavi provenienti dai lettori. Il programma Table Stakes, infatti, pone l'accento sulle audience aiutando i news-media a creare un'esperienza differenziata proprio per loro. Le metodologie di WAN IFRA hanno rappresentato una trasformazione per molti editori europei e siamo entusiasti di vedere il programma continuare a crescere» afferma Camila Samilian, Program Manager, News & Publishing Partnerships, Google News Initaitive.

Per maggiori informazioni: https://www.tablestakes-europe.org/

Condividi