News

Agenda Sostenibilità 2022: riparte il progetto green del Gruppo

Agenda Sostenibilità 2022: riparte il progetto green del Gruppo

Il riuso è una pratica importante per preservare risorse naturali e materie prime, risparmiare energia, inquinare meno e salvaguardare l’ambiente, ma anche per creare nuove opportunità economiche favorevoli al benessere delle comunità e del territorio. Allo stesso modo la mobilità sostenibile non solo consente di ridurre l’impatto ambientale di trasporti, ma al contempo rende gli spostamenti più efficienti e veloci, generando una quotidianità più a misura d’uomo. Una migliore qualità della vita, unita ad un aumento delle possibilità economiche e ad una diversa politica di welfare, può aiutare a contrastare il fenomeno della denatalità. Un problema che interessa l’Italia da anni e mette a rischio la sostenibilità dello Stato sociale stesso. Si tratta di concetti alla base dell’Agenda Sostenibilità 2022, il progetto pluriennale ideato e promosso dal Gruppo Editoriale Athesis, che dopo il successo registrato lo scorso anno, torna focalizzandosi proprio su riuso, mobilità e denatalità.
Il progetto Agenda Sostenibilità, inaugurato a maggio 2021, nasce dai 17 obiettivi che l’ONU si è proposta di realizzare entro il 2030. Partendo da qui il Gruppo Athesis e i suoi media si propone anche per questa seconda edizione da una parte di fare il punto della situazione sui grandi temi della sostenibilità che più toccano i territori e le loro comunità con una serie di iniziative nelle principali province in cui la media company opera, Verona, Vicenza e Brescia; dall’altra, attraverso eventi e progetti editoriali che dureranno per tutto il 2022, aggiornare rispetto all’edizione precedente e ridefinire per ciascun territorio l’Agenda dei prossimi anni, coinvolgendo nel percorso gli stakeholder e il grande pubblico.
L’iniziativa de L’Arena, Il Giornale di Vicenza e Bresciaoggi ha come finalità quella di informare, sensibilizzare e incoraggiare i lettori e le realtà locali a partecipare in modo attivo allo sviluppo e alle grandi sfide che saremo chiamati ad affrontare. Per questo si svolge in modo parallelo con Agenda Verona, Agenda Vicenza e Agenda Brescia – ciascuna delle quali sarà guidata dalla testata di riferimento della città: L’Arena, Il Giornale di Vicenza e Bresciaoggi.


“La fase drammatica che si è aperta con l’invasione russa dell’Ucraina sta cambiando radicalmente gli scenari energetici e geopolitici futuri – commenta Matteo Montan, Amministratore Delegato del Gruppo editoriale Athesis - ma il tema della sostenibilità resta centrale e vitale, anzi ancora di più. È importante quindi che ognuno di noi continui a fare la propria parte, che nel nostro caso vuole dire continuare ad attivare sempre più lettori, imprenditori e soggetti politici di ogni tipo su questi argomenti. Nella precedente edizione i nostri inserti dedicati al progetto sono stati letti da quasi mezzo milione di lettori, i nostri eventi hanno registrato oltre 210.000 views con una social reach di 770 mila persone, e più di 6 mila cittadini di Verona, Vicenza e Brescia hanno votato sui nostri siti definendo le agende sostenibili dei loro territori. Partiamo quindi da questi grandi numeri, determinati a fare ancora meglio”.  
Così come per l’edizione precedente, Agenda Sostenibilità 2022 si articola in due fasi. La prima parte con tre grandi eventi – uno per territorio (Verona, Vicenza e Brescia). Ogni appuntamento prevede keynote speech di figure di rilievo del settore e tavole rotonde alle quali partecipano partner, aziende e opinion leader. La seconda fase, invece, vedrà al centro un grande evento finale – a Verona – durante il quale, come lo scorso anno, verranno presentati i risultati del sondaggio online con protagonisti i cittadini. Ecco come si articola la fase di partecipazione popolare: ciascun quotidiano inviterà i principali stakeholder del territorio ad individuare i propri obiettivi di breve e lungo termine, chiedendo loro di condividere in un video un impegno da realizzare a stretto giro e uno più ambizioso o di più ampio respiro da concretizzare entro il 2030. Saranno quindi i lettori ad indicare l’ordine delle priorità dei progetti di sostenibilità presentati legati alle province di appartenenza.
La prima fase inizia venerdì 29 maggio con la pubblicazione del primo dei tre inserti dedicati al progetto, in regalo in edicola con i quotidiani del Gruppo. Proseguirà con il primo evento di Brescia, in calendario giovedì 19 maggio. L’appuntamento di Verona è fissato per martedì 24 maggio, mentre una settimana dopo, martedì 31 maggio, toccherà a Vicenza. Gli eventi, aperti al pubblico su registrazione,
https://sostenibilita.bresciaoggi.it/iscriviti,
https://sostenibilita.larena.it/iscriviti,
https://sostenibilita.ilgiornaledivicenza.it/iscriviti
saranno anche in live streaming sui siti e sulle pagine Facebook delle testate larena.it, ilgiornaledivicenza.it e bresciaoggi.it.
Agenda Verona, Agenda Vicenza e Agenda Brescia proseguiranno con una serie di iniziative editoriali interamente dedicate al progetto e che via via serviranno a definire da qui a fine anno le “agende” sostenibili dei 3 territori: tre inserti redazionali in ciascuna città pubblicati in allegato al relativo quotidiano, ognuno dedicato ai temi cardine del progetto e sempre con un taglio strettamente locale; tre siti verticali - uno per città - con news multimediali in continuo aggiornamento, contenuti esclusivi e podcast dedicati al tema della sostenibilità; un’edizione monografica di Sei Magazine, il periodico di Athesis in distribuzione con i quotidiani L’Arena, Il Giornale di Vicenza e Bresciaoggi.



L’iniziativa del Gruppo Athesis coinvolge naturalmente i principali stakeholder del territorio: le università, Confindustria e le principali realtà associative, aziende private e multiutility, che insieme potranno apportare al progetto esperienze e contenuti di grande valore. In particolare Agenda Verona vedrà fin dall’inizio come main partner Gruppo AGSM AIM, A22 Autostrada del Brennero, Stena Recycling e come partner INOVA, Manutherm e Molinauto. Ad Agenda Brescia come main partner Acque Bresciane, Banca Valsabbina, Coldiretti Brescia e Gruppo Brescia Mobilità, come partner Ambrosi Spa e Sider, event supporter ANACI Brescia. Main partner di Agenda Vicenza sarà sempre Gruppo AGSM AIM, mentre partner saranno Banca delle Terre Venete, Confartigianato Vicenza e Viacqua; event supporter infine saranno Beken Italia, Mec Man, Officina Stellare e Unicomm. ANSA sarà media partner dei tre eventi..

Condividi