News

Menzione d’onore per Athesis all’INMA 2022 Global Media Awards

Menzione d’onore per Athesis all’INMA 2022 Global Media Awards

Un nuovo importante riconoscimento per il Gruppo Editoriale Athesis che si è aggiudicato la menzione d’onore all’INMA 2022 Global Media Awards con il progetto pluriennale “Agenda Sostenibilità”. L’iniziativa a sostegno dello sviluppo sostenibile dei territori di competenza della media company - Verona, Vicenza e Brescia e che ha come finalità quella di informare, sensibilizzare e incoraggiare i lettori e le realtà locali a partecipare in modo attivo allo sviluppo e alle grandi sfide che saremo chiamati ad affrontare nel prossimo futuro è stata infatti premiata nella categoria Best public relations or community service campaign (Miglior campagna nell’ambito relazioni pubbliche o servizio per la comunità).


INMA 2022 Global Media Awards. International News Media Association (INMA) è il principale provider di best practice a livello globale per tutti i gruppi media che desiderano migliorare il proprio brand, revenue e audience in un contesto di profondi cambiamenti del mercato. Anche per il 2022 INMA è stato promotore dei Global Media Awards, la competizione annuale che premia l’innovazione e, più in particolare, le migliori iniziative su scala mondiale che in tale ambito siano in grado di conseguire risultati rivoluzionari ottimizzando l’utilizzo di piattaforme multimediali e creando sinergie vincenti tra esse.


Un’edizione da record quella che ha visto attribuire ad Athesis la menzione d’onore del premio: INMA 2022 Global Media Awards ha infatti raccolto ben 854 proposte provenienti da 252 news brand di 46 paesi diversi. Tra i partecipanti giornali, magazine, digital media, televisioni e radio.


Il progetto premiato da INMA si articola tre iniziative parallele nelle principali province in cui la media company opera – Agenda Verona, Agenda Vicenza e Agenda Brescia – che attraverso un piano editoriale omnichannel (eventi, quotidiani, magazine, tv, radio, websites, social, podcast) si danno l’obiettivo di definire per ciascun territorio l’Agenda sostenibile dei prossimi anni, coinvolgendo nel percorso gli stakeholder locali e il grande pubblico.

Condividi