Home

Neri Pozza vince il Premio Strega

Vince con “Due Vite” di Emanuele Trevi

Neri Pozza vince il Premio Strega

8 Luglio 2021: Neri Pozza, casa editrice del Gruppo Athesis, vince la LXXV edizione del Premio Strega.

«La vittoria di Emanuele Trevi con il suo Due vite alla LXXV edizione del Premio Strega ci pare importante e ci rallegra per tre ragioni fondamentali.
La prima concerne il Premio stesso. L’esito di questa edizione accresce, infatti, l’insostituibile ruolo che il Premio Strega ha nella costruzione di un canone della nostra letteratura, poiché, nell’albo d’oro del concorso, il nome di Trevi va certamente ad aggiungersi a quello degli scrittori le cui pagine sono già parte integrante della storia della nostra letteratura.
La seconda ragione concerne Trevi stesso. La sua vittoria rappresenta un prestigioso e meritato riconoscimento per uno scrittore unico nel panorama della letteratura italiana contemporanea, un autore capace di unire profondità di temi a limpidezza e bellezza di stile.
La terza riguarda Neri Pozza. È per me motivo di particolare gioia e, oserei dire, di orgoglio che Trevi abbia vinto con Neri Pozza, una casa editrice storica dell’editoria italiana che, sin dal secondo dopoguerra, ha contribuito non poco all’affermazione di autori che hanno scritto la storia della letteratura italiana».

Giuseppe Russo
Direttore editoriale Neri Pozza

«Faccio i miei più grandi complimenti a Emanuele Trevi che ha dato vita a questo gioiello. È una testimonianza di una sensibilità e di una capacità letteraria che siamo orgogliosi abbia potuto trovare la giusta sintonia sia con il pubblico di lettori che con la giuria del premio più importante d’Italia.
Non facciamo i finti modesti, siamo davvero felici che una casa editrice nata in una provincia industriosa come quella di Vicenza sia riconosciuta per il suo costante e certosino lavoro, che arricchisce la cultura di questo Paese.
Il legame, poi, che la Neri Pozza ha con il mondo delle imprese e dell’economia reale testimonia ancora una volta come cultura e mondo del lavoro siano complementari perché entrambe condividono fatica, ingegno e necessità di esprimere una visione alta del futuro».

Laura Dalla Vecchia
Presidente Neri Pozza

«Grazie ai giurati, che hanno saputo capire e premiare un libro particolarissimo e di grande emozione. Grazie a Emanuele Trevi, autore altrettanto straordinario e non convenzionale, per averci scelto per il suo bellissimo Due Vite.
E grazie a Giuseppe Russo e a tutte le persone della Neri Pozza, per averci portato sin qui: solo pochi mesi fa abbiamo deciso tutti insieme di investire ancora di più sulla narrativa italiana e lo Strega 2021 è la fulminea conferma di una scelta giusta e che segna l’inizio di una nuova fase della nostra piccola, straordinaria casa editrice».

Matteo Montan
AD Neri Pozza e Gruppo Editoriale Athesis


Per maggiori informazioni: https://neripozza.it/

Condividi